AsNAS Lombardia interviene nel dibattito sul riordino del Sistema sociosanitario regionale e lo fa insieme al consolidato gruppo di Associazioni e Società Scientifiche che operano nel campo della Prevenzione.

Facendo seguito alla prima nota sul tema trasmessa il 23 giugno 2020, AsNAS, SItI, SNOP, UNPISI e SIMVeP presentano agli organi istituzionali alcune considerazioni e proposte inerenti le attività di prevenzione poste in capo ai Dipartimenti di Prevenzione Sanitaria, Medica e Veterinaria, a livello strategico, di governo e operativo. 

Il Gruppo di lavoro intersocietario ritiene che la prossima Legge regionale di riordino del SSR debba considerare diversi punti chiave, come:

  • Potenziare i Servizi regionali di indirizzo e coordinamento, istituendo una struttura centrale “tecnico scientifica” con funzioni di Osservatorio epidemiologico e di raccolta e diffusione di buone prassi; la struttura centrale dovrà essere in costante raccordo e confronto con le strutture territoriali
  • Unificare ATS e ASST istituendo le Aziende Unità Socio sanitarie Locali
  • Nelle Aziende devono essere presenti tutti i Servizi ed i Presidi che riguardano le prestazioni sanitarie previste dai LEA
  • Per evitare il rischio di un appiattimento e marginalizzazione del territorio rispetto al modello organizzativo ospedaliero, che rischia di essere dominante, si ritiene utile consolidare e potenziare l’identità e l’organizzazione del territorio rispetto alla Rete ospedaliera attraverso un disegno di architettura organizzativa capace di integrare il territorio con l’ospedale in condizione di rispettiva autonomia; va evitato il rischio di costruire un nuovo modello di SSR quale risultato di un’annessione del territorio alla realtà̀ ospedaliera
  • In particolare i Distretti devono diventare luoghi su cui sviluppare la medicina del territorio, compresa l’assistenza primaria e quella specialistica, la prevenzione e promozione della salute, in stretto raccordo con i Dipartimenti di Prevenzione, e dove realizzare l’integrazione sociosanitaria e la continuità̀ ospedale-territorio
  • Di norma le AUSL dovrebbero avere articolazione su base provinciale
  • I Dipartimenti di Prevenzione devono avere funzioni sia di governo che di erogazione delle prestazioni per la tutela della salute della popolazione in tema di prevenzione e sorveglianza delle malattie infettive e vaccinazioni, prevenzione delle malattie cronico degenerative, promozione della salute, salute e sicurezza sul lavoro, salute e sicurezza negli ambienti di vita, salute e ambiente, screening, sicurezza alimenti e igiene nutrizionale; devono raccordarsi con le strutture assistenziali, sia ospedaliere che, ancor più, con quelle territoriali, a partire da quelle della medicina di base, svolgendo un ruolo riconosciuto di coordinamento per i programmi di Prevenzione nei vari setting e per vari stakeholder.
  • Aumentare gli stanziamenti destinati alla prevenzione (oggi sensibilmente inferiori al 5% del Fondo sanitario regionale)
  • Il personale da assumere dovrà essere quantitativamente e qualitativamente adeguato rispetto alle esigenze del territorio e all’assolvimento di tutte le prestazioni previste dai LEA
  • Sviluppare l’informatizzazione e la digitalizzazione dei servizi dei Dipartimenti di Prevenzione e più in generale del SSR e delle AUSL favorendo la creazione di reti informatiche che rendano possibili la lettura, il trasferimento, lo scambio di dati e l’accesso alle informazioni

 

Scarica la nota integrale da questa pagina.

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (SSR_SocietaScientifichePrevenzioneLombardia_gen21.pdf)SSR_SocietaScientifichePrevenzioneLombardia_gen21.pdf 301 kB

Organi

AsNAS Sez. Lombardia
via Mirandola, 13
26100 Cremona
E-mail: lombardia@asnas.it

Presidenza
Giuliana Bodini
Cell. 335-5931092
E-mail: gbodini@tecnosite.it

Segreteria
Elena Nichetti

Tesoreria
Annamaria Spagna

Consiglieri
Patrizia Bettinelli
Flora Bodei
Maria Rosaria Bruno
Matteo Conca
Manuela Galli
Rina Leonardi
Rosangela Locatelli
Mara Patrizia Panchieri
Laura Rubagotti

 

Modalità di versamento della quota associativa

Bollettino Postale
c/c postale n. 64834294
intestato a: AsNAS Sez. Lombardia
Via Mirandola, 13
26100 Cremona