Sezioni regionali

Francesco Guarino, presidente della sezione veneta di AsNAS ha concluso lo scorso mese di febbraio un'importante e innovativa esperienza formativa. Grazie al primo corso sulla trasformazione digitale nella salute pubblica organizzato dalla SItI e dalla Fondazione Mondo Digitale con il supporto non condizionante di MSD Italia, il giovane collega veneto ha vissuto tre appuntamenti intensivi tra dicembre 2018 e febbraio 2019 per esplorare le potenzialità delle tecnologie digitali nella prevenzione e nella cura delle malattie. Si è trattato di una formazione specifica per i professionisti della sanità pubblica sviluppata in ambienti digitali di apprendimento, con strumenti immersivi e di automazione. Il percorso si è concluso con una maratona creativa di sviluppo per comunicare il valore delle vaccinazioni.

Tra le novità portate dai nuovi membri del Consiglio Direttivo della Sezione Veneto in questo primo anno di mandato è risultata molto apprezzata la newsletter dedicata agli iscritti veneti.

Gli studenti del Corso di Laurea in Assistenza Sanitaria dell'Università degli Studi di Padova si raccontano.

“Chi è l’Assistente Sanitario?” è la domanda standard continuamente posta a noi studenti frequentanti il Corso di Laurea in Assistenza Sanitaria. È automatico per noi rispondere “prevalentemente vaccini”, per poter soddisfare rapidamente quello che ci viene richiesto.

Non è possibile però limitare il tutto in una risposta secca e far cadere nel vuoto quello che realmente c’è dietro, quello che facciamo e soprattutto ciò in cui crediamo.

La vaccinazione infatti rappresenta solo una delle attività proprie dell’Assistente Sanitario e rientra in un ambito molto importante che è quello della prevenzione.

La prevenzione però non consiste soltanto in un insieme di interventi effettuati col fine di conservare lo stato di salute per evitare l’insorgenza di patologie: la prevenzione è una forma mentis, un modo di pensare ed una concezione della vita che ha come oggetto di interesse la persona all’interno della comunità, in un determinato contesto sociale. Chi opera nel campo della prevenzione ha la consapevolezza e la coscienza di far parte di una realtà molto più complessa, che spesso coincide con quella della Sanità Pubblica: sulle spalle non avremo quindi la responsabilità di un singolo individuo, ma dell’intera collettività.

Essere professionisti in questo campo significa avere la costante consapevolezza di contribuire allo stato di benessere di tutti, non di una sola persona. Tale responsabilità deve essere quindi affidata a figure professionali competenti, capaci, preparate e formate al meglio.

Gli Assistenti Sanitari che lavorano in questo ambito sono chiamati ad avere tutti questi requisiti e conseguono una laurea che li istruisce e li abilita all’esercizio della professione. Cosa vuol dire essere “abilitati all’esercizio della professione?”. Non è una semplice carta con il titolo di Dottore, non è una semplice cerimonia con la corona d’alloro. È un concetto che trasuda di responsabilità, competenza e conoscenze basate unicamente su quella che è l’evidenza scientifica.

Il prossimo 19 settembre, presso il Magazzino 26 del Punto Franco Vecchio di Trieste, si svolgerà il “CONVEGNO NAZIONALE PORTI 2017 - Piani mirati di prevenzione e buone prassi - Strumenti per il miglioramento della sicurezza nel lavoro portuale”.

Il convegno è organizzato dall’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, l'INAIL regionale Friuli Venezia Giulia e l'INAIL DiMEILA Roma. E' patrocinato, tra gli altri, dalla sezione friuliana dell'Associazione Nazionale Assistenti Sanitari.

A dicembre 2018 è stato pubblicato il Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario, approvato dalla Commissione nazionale per la formazione continua.

Per rendere più agevole la consultazione del documento, il Servizio sanitario regionale Emilia-Romagna, Agenzia sanitaria e sociale regionale, in collaborazione con Agenas ha realizzato l'opuscolo "ABC sull’ECM. Domande e risposte dal Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario".

In questo opuscolo (il cui download è disponibile nella presente pagina), i contenuti del Manuale sono stati suddivisi in capitoli e riorganizzati in domande e risposte.