Formazione ECM

L’Ordine TSRM e PSTRP incontra le Istituzioni Regionali: progetti futuri e opportunità di sviluppo per i professionisti

Milano, 30 marzo 2019

In un panorama sanitario che si modifica e che affronta importanti sfide, mantenendo come punto focale la Persona e il suo bisogno di salute, l'Ordine TSRM PSTRP si pone come interlocutore privilegiato per le Istituzioni politiche regionali. L’evento è il primo incontro pubblico dell’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione e le sue rappresentanze (19 Professioni Sanitarie).

Risultati immagini per asl CN 2Psiche e lavoro: dal disagio alla patologia

Alba (CN), 23 novembre 2018

Finalità: Migliorare l’ottimizzazione dell’impiego dei lavoratori con disagi psichici e patologie psichiatriche

La Rete per la Promozione della Salute nei luoghi di lavoro

Torino, 21 novembre 2018

La Promozione della Salute negli ambienti di lavoro/Workplace Health Promotion (WHP) viene definita come “il risultato degli sforzi congiunti dei datori di lavoro, dei dipendenti e della società per migliorare la salute e il benessere delle persone nell'ambiente di lavoro”. L’Organizzazione Mondiale della Sanità con il documento “Healthy workplaces: a model for action” ha proposto un modello generale di intervento. L’idea è apparentemente semplice: un’azienda che promuove salute si impegna a costruire, attraverso un processo partecipato, un contesto lavorativo che favorisce il benessere e l’adozione consapevole di stili di vita salutari. In molte Regioni Italiane le Aziende che si impegnano a realizzare buone pratiche nel campo della promozione della salute dei lavoratori hanno costituito una rete regionale, collegandosi anche alla Rete Europea ENWHP. Il presente seminario, promosso dalla Regione Piemonte, rappresenta il momento conclusivo dello studio di fattibilità per la realizzazione di una rete WHP Piemontese, previsto dalla azione 3.3.1 del Programma 3 “Guadagnare salute Piemonte - Comunità e ambienti di lavoro” del piano Regionale di Prevenzione, nonché un ulteriore momento di confronto tra i diversi soggetti che potrebbero essere coinvolti nella progettazione e/o costituzione della rete stessa.

Le vaccinazioni nel mondo del lavoro: obblighi, opportunità e criticità

Torino, 14 dicembre 2018

Nel mondo del lavoro l’attività di prevenzione primaria è il primo obiettivo da perseguire per evitare l’esposizione a noxae patogene che possono provocare un danno ai lavoratori. Nell’ambito dei fattori di rischio professionali grande risalto ultimamente è stato dato al rischio da agenti biologici e in particolare alle malattie trasmissibili. Sia nel mondo del lavoro sanitario sia in quello extrasanitario sia in quello di coloro che lavorano all’estero gli strumenti di prevenzione primaria a disposizione del Datore di lavoro sono diversi; oltre ad una corretta e precisa attività d’informazione e formazione sui rischi cui possono incorrere i lavoratori nelle varie mansioni cui sono assegnati e i corretti comportamenti da tenere nelle diverse situazioni di possibile rischio di contagio dagli agenti biologici valutati, uno straordinario strumento preventivo è rappresentato dai vaccini che sono somministrati dal Medico Competente, spesso unica figura sanitaria nel luogo di lavoro. La obbligatorietà di alcuni vaccini, la raccomandazione di molti altri, l’opportunità della messa a disposizione di altri ancora si scontra con la loro disponibilità in commercio, la resistenza culturale nell’effettuare la vaccinazione di operatori e lavoratori e i risvolti medico-legali che ogni azione messa in atto nell’alveo della normativa sulla tutela della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro si porta dietro. Questo convegno cercherà di portare un aggiornamento su questi vari aspetti discutendone fra i diversi attori della prevenzione sondandone i rispettivi punti di vista per provare ad addivenire ad una operatività condivisa.

Risultati immagini per cissaca alessandria

Convegno ECM con il patrocinio di AsNAS Piemonte-Valle d'Aosta

Modelli di integrazione socio sanitaria nella gestione delle problematiche dell’”accumulo” e del degrado abitativo. Il progetto “La Traccia” si racconta.

Alessandria, 25 ottobre 2018

La Traccia è un’iniziativa del CISSACA finanziata dalla Compagnia di San Paolo di Torino nell’anno 2017 nell’ambito del bando IntreCCCi (Casa-Cura-Comunità). Il progetto ha previsto la creazione di una rete interistituzionale guidata dal CISSACA con il ruolo di capofila, dall’ASL, il Comune di Alessandria, l’Agenzia Territoriale per la Casa, e le cooperative sociali “La Ruota” e “Coompany” con l’obiettivo di intervenire sulla condizione di persone anziane o adulte con disabilità che vivono sole presso il loro domicilio, prive di una rete naturale di riferimento, in condizioni gravi dal punto di vista igienico-sanitario e che richiedono l’attenzione coordinata delle diverse istituzioni competenti ad agire. Questa giornata di studi rappresenta l’occasione per condividere con i professionisti del settore i primi risultati del progetto, le riflessioni e il confronto con l’esperienza dei servizi avviati dal Comune e l’ATS di Milano sullo stesso tema.