Sezioni regionali

Importante documento promosso da AsNAS, SItI, SNOP e UNPISI sull'evoluzione della sanità pubblica in Regione Lombardia alla luce del recente processo di riordino del sistema sociosanitario lombardo.

Con SNOP, SItI e UNPISI, AsNAS Lombardia mantiene alta l'attenzione nei confronti della riforma del SSR che sta coinvolgendo la Regione.

Ecco il nuovo documento intersocietario e interassociativo "10 Punti fermi per una prevenzione sanitaria efficace e sostenibile in Lombardia"

Scarica il documento.

Il 2 novembre 2022 è stato inaugurato l’anno accademico 2022-2023 del nuovo Corso di laurea in Assistenza Sanitaria presso il Polo Universitario delle Professioni Sanitarie di Trento, promosso in collaborazione con l’Università di Verona e di Trento.
All’inaugurazione di questo evento hanno partecipato gli interlocutori istituzionali coinvolti, tra cui la sezione AsNAS di Trento, che ha sempre creduto e lavorato, fin dalla fase progettuale, per una conclusione positiva di questo obiettivo lungamente atteso.
I 25 iscritti su 25 posti disponibili (alla selezione hanno partecipato in 96) hanno rappresentato un successo che ha premiato gli sforzi di tanti.
La sezione AsNAS Trentina è stata rappresentata da Valeria Gorga, Presidente territoriale e consigliere del Direttivo Nazionale, per la quale la giornata è stata emozionante ed indimenticabile!
Nel suo intervento ha ringraziato la Presidente del Corso di Laurea, Prof.ssa Maria Grazia Romanelli e manifestato la gratitudine a tutti coloro che hanno lavorato per questo obiettivo. In particolare, la dott.ssa Brugnolli, dirigente del Polo Universitario delle Professioni Sanitarie di Trento, a cui si deve il coinvolgimento attivo nel progetto della sezione AsNAS.
A nome dei soci, la Presidente ha manifestato l’apprezzamento per il piano di studio innovativo, lungimirante ed in grado di fornire ai futuri Assistenti sanitari gli strumenti per poter interpretare i nuovi bisogni di salute legati anche alla sostenibilità ambientale, apprezzandone altresì il respiro internazionale.
Ha illustrato, inoltre, le diverse iniziative promosse dalla sezione di Trento per far conoscere la professione tra gli studenti maturandi del territorio.
Il nuovo corso di laurea rappresenta una grande opportunità per il territorio e per la salute dei cittadini, ma anche uno stimolo di crescita per i colleghi che potranno dispensare le loro competenze ed esperienze nella docenza e nei laboratori professionalizzanti.
La Presidente, dopo aver rivolto i migliori auguri agli studenti che si avviano ad intraprendere questo innovativo percorso formativo, ha assicurato la completa disponibilità dei colleghi del territorio per accompagnare gli studenti nei percorsi di tirocinio, al fine di farli appassionare alla professione.

 

La Sezione AsNAS di Trento ha messo in campo varie attività per la promozione della figura professionale dell’Assistente Sanitario, anche a sostegno dell’apertura del Corso di laurea in Assistenza sanitaria dell’Università di Verona presso la Sede di Trento per l’anno accademico 2022/2023.

In questo contesto, il Consiglio direttivo della Sezione AsNAS di Trento annuncia la nascita del nuovo progetto Assistente sanitario, dimmi di più!Il progetto nasce con lo scopo di promuovere la figura dell’assistente sanitario e di offrire un’informazione in tema di prevenzione sanitaria e promozione della salute.

AsNAS Trento per la diffusione dei contenuti relativi al progetto ha scelto di utilizzare Instagram, uno dei social più diffusi.

Dal mese di febbraio 2022 è attiva una partnership tra Associazione Nazionale Assistenti Sanitari e l’Istituto Artigianelli per le Arti Grafiche di Trento per la realizzazione di prodotti multimediali a supporto del progetto Assistente sanitario, dimmi di più!.

In particolare l’attività è stata svolta grazie alla collaborazione di due tirocinanti del quarto anno e alla preziosa disponibilità di quattro assistenti sanitarie, socie AsNAS della Sezione Trentina, che hanno affiancato gli studenti.

Gli studenti sono molto soddisfatti di questa prima esperienza che, da un lato, permette loro di mettere in pratica le competenze tecnico-grafiche apprese nel percorso di studi della scuola secondaria di II grado ("i post che abbiamo realizzato sono nello stile che piace a me, quindi mi è risultato facile e divertente lavorare al progetto", commenta Luca) e, dall'altro, di approcciare alcuni contenuti del campo sanitario e sociosanitario, nonchè di conoscere la professione di Assistente sanitario ("non conoscevo diversi argomenti tra quelli che sono stati proposti nel tirocinio, è stata l'occasione per comprendere l'importanza della prevenzione", osserva Jacopo).

Ad oggi il progetto è portato avanti da un gruppo di nove assistenti sanitari, che si occupano della produzione dei contenuti e della pubblicazione dei post, oltre a continuare il tutoraggio degli studenti dell’Istituto Artigianelli.

 

Con l’anno accademico 2022-2023 a Trento sarà attivato dall’Università di Verona, in collaborazione con l’Ateneo di Trento, il corso di laurea in assistenza sanitaria.

Una notizia che il Consiglio direttivo AsNAS di Trento, presieduto da Valeria Gorga, accoglie con estrema soddisfazione: "partecipiamo con i soci alla lieta ed attesa notizia dell’apertura del Corso di Laurea in Assistenza Sanitaria in Trentino. Il piano formativo è molto innovativo, e fornisce gli strumenti per l’interpretazione dei nuovi bisogni di salute della comunità, connessi anche alla sostenibilità ambientale, ed è aperto a esperienze internazionali."

Per l’assessore provinciale alla salute Stefania Segnana l’apertura del corso di laurea è una novità positiva per il Trentino: «L’Amministrazione provinciale mette al primo posto la salute, consapevole della necessità di tutelare e qualificare anche le risorse umane. La formazione è dunque un perno fondamentale per questo obiettivo. Il rafforzamento del Polo universitario delle professioni sanitarie è un elemento strategico, di crescita, per tutto il Trentino. Una risorsa nel percorso per la tutela del benessere della comunità, anche attraverso le figure professionali che assumono un ruolo chiave nel campo della prevenzione e della promozione della salute, nei servizi presenti sul territorio e vicino ai cittadini».

L’assistente sanitario è una figura strategica nel garantire azioni, sempre più autonome, di promozione della salute e di stili di vita sani nelle varie fasce di età, di prevenzione nel mondo giovanile, nelle scuole e nell’invecchiamento in salute. Un ruolo che, anche nella recente pandemia, si è mostrato essere essenziale per la sorveglianza sanitaria attiva e nella campagna vaccinale, oltre alle funzioni epidemiologiche e di formazione e comunicazione del rischio.

L’istituzione di questa nuova laurea triennale risponde all’esigenza di formare figure professionali – come quella dell’assistente sanitario – necessarie a mantenere e sviluppare le azioni di prevenzione nella comunità e a coprire le nuove esigenze dettate dall’aumento dell’attività di promozione della salute, delle campagne vaccinali per la popolazione e dell’attività di prevenzione e di analisi epidemiologica delle malattie infettive oltre allo sviluppo integrato di politiche di prevenzione primaria e secondaria delle patologie cronico degenerative.