Il lavaggio delle mani ha cambiato il volto della medicina, a capirlo fu un medico ungherese Dottor Semmelweis capì che le mani sono un veicolo di contagio.

Il 5 Maggio è diventata la data simbolo per sostenere la buona pratica per il lavaggio delle mani, è importante che venga fatta in maniera corretta sfregando bene tra le dita evitando l’uso di sostanze irritanti. Un semplice gesto come quello di lavarsi le mani ha un ruolo cruciale nella trasmissione delle ICA (infezione correlate all’assistenza sanitaria) e la diffusione dell’antibiotico resistenza.

Lavare le mani correttamente è una delle misure più efficaci per contrastare la diffusione del Covid-19, una manovra che riguarda non soltanto il personale medico e paramedico, ma, tutta la popolazione. Questo virus implica un cambiamento di comportamento:

  • Lavarsi le mani spesso;
  • Indossare i DPI (mascherine e guanti) e mantenere le distanze.

E chi deve educare i cittadini al cambiamento sanitario?

L’educazione alla Salute ha un ruolo cardine dove gli operatori coinvolti promuovono i corretti stili di vita per consentire un maggiore controllo della propria salute. Pertanto, prevenire, educare e promuovere la Salute è fondamentale in questa pandemia. 

Come si ci arriva a modificare i nostri comportamenti?

Attraverso l’informazione, l’educazione, stimolando la percezione dell’importanza dell’igiene delle mani per incoraggiare la popolazione a proteggere la propria vita e quella di tutti.

La Salute è nelle nostre mani, di fatti l’OMS raccomanda fortemente di praticare spesso l’igiene delle mani.

Tra le diverse metodologie di lavaggio di mani evidenziamo:

  • Lavaggio sociale: riguarda il lavaggio effettuato nei centri di vaccinazione e nelle attività di vita quotidiana, consiste in un semplice lavaggio con acqua e sapone. Questa pratica elimina visibilmente lo sporco e riduce la flora microbica, dura 40/60 secondi.
  • Lavaggio antisettico: viene usato quando non abbiamo in prossimità un lavandino, viene applicato un antisettico a base alcolica che ha la funzione di eliminare i batteri, riducendo al minimo il rischio di infezioni.

L’igiene delle mani rappresenta fondamento costitutivo della prevenzione contro i contagi, e quindi nella diffusione del Covid-19. È necessario che vengano rispettate alcune raccomandazioni:

  1. Lavaggio delle mani dopo aver toccato e riposto gli acquisti;
  2. Lavaggio delle mani dopo il rientro a casa;
  3. Lavaggio delle mani dopo aver toccato i soldi;
  4. Lavaggio delle mani dopo esser venuto a contatto con un utente affetto da Covid-19 o aver manipolato oggetti personali e indumenti.

La salvaguardia della Salute attraverso la prevenzione mai come oggi risulta essere un bene di tutti da perseguire e da tutelare per contrastare il Covid-19 e salvare le vite umane.

Assistente Sanitaria  

Samantha Simeone

Organi

AsNAS Sez. Sicilia
via G. Garibaldi, 8
90133 Palermo

E-mail: sicilia@asnas.it 

Presidenza
Angelo Butera
Tel. 0914237768
Cell. 392-2423397
E-mail angelo.butera@yahoo.it 
PEC: angelo.butera@postacertificata.gov.it 

Segreteria
Roberto Levita
tel.327-8479851
E-mail roberto.levita17@gmail.com 

Tesoreria
Brafa Gianflavio
Tel. 338-9119395
E-mail gianflavio@virgilio.it

Modalità di versamento della quota associativa

Bonifico Bancario
CASSA PADANA (Via Dante, 24/26 - Cremona)
IBAN: IT61 D083 4011 4000 0000 0754 447
Intestato a: Associazione Nazionale Assistenti Sanitari
specificando in causale ASNAS SICILIA, NOMINATIVO SOCIO, QUOTA PER L'ANNO xxxx